Abbiamo più volte parlato degli effetti benefici di un buon espresso sul nostro organismo. Ma ci sono anche delle controindicazioni? Certo, se la quantità di caffeina che assumiamo diventa eccessiva. Quali sono i danni del (troppo) caffè? Scoprilo con questo articolo.

Danni del troppo caffè

I danni del (troppo) caffè

Quali sono i danni del caffè? È questa una delle domande più ricorrenti. In alcuni casi è meglio preferire delle bevande alternative al caffè come ad esempio le tisane solubili, il the, l’orzo o il ginseng. Un’eccessiva quantità di caffeina è nociva non solo per il nostro corpo, ma anche per la nostra concentrazione e lucidità. L’organismo si sovraccarica, e l’unica cosa che avvertiamo è un forte malessere dopo il caffè.

Il campanello di allarme che ci avverte che stiamo assumendo troppi caffè si manifesta con diversi sintomi, alcuni più comuni, altri meno. I più diffusi sono questi:

  • nervosismo;
  • irritabilità;
  • capogiri;
  • ansia;
  • tachicardia;
  • insonnia;
  • mal di testa;
  • nausea;
  • vomito;
  • sudorazione;
  • tremore;
  • tensione muscolare;
  • mal di stomaco.

Esistono anche dei danni a lungo termine, come i disturbi cardiaci (aritmie ecc.) e quelli che interessano il nostro apparato digerente. Con l’abitudine di assumere troppi caffè si esercita infatti una sollecitazione continua sugli enzimi gastrici. E questo con il tempo (anche relativamente poco) si trasforma in gastrite e disturbi intestinali, fastidiosi e non semplici da debellare.

È quindi assolutamente indispensabile non esagerare con il caffè: vediamo quali benefici avremo se ne consumiamo in giusta misura, e anche quali sono i sostituti più validi per non rinunciare a una buona ma salutare tazzina.

Eliminare il caffè: i benefici

Quali sono i benefici che avremo eliminando la caffeina assunta durante il giorno? Non esagerare con il caffè significa sfruttarne al meglio tutte le (buone) potenzialità.

Non si parla infatti di eliminare completamente uno dei nostri piccoli grandi piaceri quotidiani. Ovviamente se non siamo allergici. In quel caso sì, la caffeina è bandita. Se il nostro corpo invece la tollera senza problemi, una fumante tazzina nera sarà il coadiuvante perfetto per il nostro risveglio, di corpo e mente, un concentrato di carica positiva formato tazzina.

Ci sentiremo bene, energici, svegli, concentrati e attenti, il nostro corpo sopporterà meglio i ritmi quotidiani ma allo stesso tempo dormiremo sonni sereni. Anche dopo un lauto pasto, un caffè aiuterà la nostra digestione senza assolutamente nuocere allo stomaco.

Basterà ascoltare il proprio corpo per capire se la caffeina è troppa, e se si hanno dei dubbi è meglio chiedere il parere del proprio medico di fiducia.

Alternative al caffè

Come fare se non si vuole rinunciare alla bontà di una tazzina fumante? Ci sono infiniti prodotti ugualmente buoni ma senza caffeina. Se il sapore dell’espresso è per noi il più buono al mondo, possiamo scegliere un gustoso decaffeinato. Sempre senza esagerare però, perché anche nella migliore tazzina di dek c’è una percentuale seppur minuscola (inferiore allo 0,1%) di caffeina.

Perché eliminare i troppi caffè

Altro delizioso surrogato è l’orzo, profumato e ricco di sali minerali e antiossidanti. Certo, ovviamente non otterremo lo stesso effetto “sveglia” dell’espresso. Ma non servirà, alternandolo alla giusta quantità di caffè. Sarà solo un modo di coccolarsi con gusto.

Altra variante è rappresentata dal ginseng e dal guaranà, un gusto assolutamente particolare e naturalmente dolce. Occhio però, anche queste due sono bevande energetiche!

E infine, per i più golosi, un’alternativa davvero variegata è rappresentata dai tantissimi solubili dei gusti più diversi, bevande calde più o meno zuccherate per non rinunciare mai alla propria ghiotta tazzina. E allo stesso tempo stare bene. Nocciolino, Cioccolato, Cappuccino, Tè, tisane e tanto altro da preparare in pochi istanti e con la stessa praticità dell’espresso. Deliziose!

Il caffè fa male?

No, il caffè non fa male. Troppo caffè fa male. La differenza è sostanziale. Serve il giusto equilibrio in ogni cosa. Anche quando si parla di espresso. Un paio di tazzine al giorno sono la dose perfetta per poter sfruttare (solamente) tutti i benefici che questa amatissima bevanda scura può riservare. Ovviamente tranne nel caso in cui dobbiamo evitare la caffeina (particolari patologie, gravidanza, bambini piccoli o anziani).

Facciamo attenzione anche agli altri alimenti che contengono caffeina come tè, cacao, bevande energetiche. Nessun effetto indesiderato, nessun malessere, solo tanta vitalità e buon gusto.

Ti è mai capitato di soffrire di qualche disturbo legato all’assunzione di troppi caffè? Come hai risolto? Quanti caffè bevi al giorno? Raccontaci le tue abitudini.

clicca qui e scopri il miglior caffè decaffeinato

Ti è piaciuto il nostro articolo? Lasciaci la tua valutazione qui sotto!