Pavesini al Caffè: tanto gusto e leggerezza

Coniugare gusto e leggerezza? Un’impresa possibile con i Pavesini al caffè, da preparare a casa in pochi passaggi, deliziosi biscottini che possono essere utilizzati anche per realizzare un tiramisù davvero speciale. Scopri le due ricette in questo articolo!

Pavesini al caffè fatti in casa: la ricetta

Per preparare in casa i Pavesini al caffè c’è bisogno di mezzo chilo di zucchero, 3 tuorli d’uovo e 8 albumi a temperatura ambiente, una bustina di vanillina, 2 tazzine di caffè, 2 grammi di lievito per i dolci e 600 grammi di farina 00, la classica bianca.

pavesini al caffè

Dopo aver mescolato gli albumi e i tuorli con 450 grammi di zucchero, è necessario montare il composto fino a ottenere una crema ben spumosa; dopodiché con una frusta si aggiunge a mano a mano la farina setacciata insieme con il lievito e la vanillina. La vanillina sarà l’ingrediente speciale per rendere il dolce ancora più buono e profumato!

Il composto a questo punto deve essere miscelato con il caffè, e non deve prendere aria: quindi va messo in una sac-a-poche per formare i Pavesini sulla carta da forno appoggiata su una teglia. Ogni pavesino va spolverato con lo zucchero residuo: quindi si mette in forno per un quarto d’ora a 180 gradi.

Poche calorie, tanto gusto e una deliziosa croccantezza in ogni singolo biscottino. Provare per credere!

Tiramisù con i Pavesini al caffè

Sulla base di questa ricetta, semplice e golosa, abbiamo pensato di proportene un’altra. Forse un po’ meno leggera ma…perché non concedersela una volta ogni tanto? Prova il tiramisù con i Pavesini al Caffè.

I Pavesini al caffè così preparati possono essere impiegati per una versione particolare del dolce più famoso del mondo: per realizzarla c’è bisogno di 300 grammi di Pavesini, 3 albumi, 4 tuorli, 500 grammi di mascarpone, 80 grammi di zucchero semolato, del cacao amaro in polvere e 1 tazzina di caffè.

La quantità di caffè è inferiore rispetto a quella prevista per il tiramisù classico, dal momento che già i biscotti sono aromatizzati. Per preparare la crema si mescolano i tuorli con lo zucchero semolato. Poi il composto deve essere lavorato insieme con il mascarpone.

A parte si montano a neve gli albumi, che andranno poi uniti alla crema appena preparata con una spatola, mescolando dall’alto verso il basso avendo cura di non smontarli. La crema è pronta, e a questo punto si può iniziare a “costruire” il tiramisù: si crea un primo strato con i Pavesini leggermente inumiditi con il caffè, si adagiano poi in diverse coppette e li si ricopre con la crema, che andrà livellata con un cucchiaio.

Se lo si desidera, si può aggiungere anche del cioccolato fondente grattugiato o direttamente delle gocce di cioccolato, che donano al dolce la giusta croccantezza. Quindi si prosegue con un altro strato di Pavesini e un altro strato di crema, fino ad esaurimento.

Alla fine, sopra l’ultimo strato di crema, si spolvera il cacao amaro setacciato con un colino. Il dolce va lasciato in frigo e servito dopo un paio d’ore, una volta che sarà ben freddo e ancora più compatto e cremoso; oppure, se non si consuma subito, va conservato sempre in frigo al massimo per 2 o 3 giorni.

CLICCA E SCOPRI IL CAFFÈ PIÙ BUONO PER FARE I DOLCI



Altri informazioni su:
Ricette di Caffè


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *