Pancakes al caffè senza uova: ricetta facile

I pancakes al caffè senza uova che ti proponiamo oggi sono un dolce delizioso anche per chi segue lo stile alimentare vegano, perché preparati con un latte di origine vegetale. Perfetti a colazione ma anche per un brunch con gli amici o la famiglia, coniugano alla perfezione gusto e leggerezza. E sono davvero una piccola opera d’arte commestibile!

Rinunciare agli alimenti di provenienza animale non vuol dire rassegnarsi a una vita senza peccati di gola, anzi: prepara e gusta i pancakes che ti proponiamo in questa ricetta, farciscili con gli ingredienti che ti consigliamo o scatena la fantasia!

Origine dei pancakes

Qual è l’origine dei pancakes? Anche se praticamente tutto il mondo crede che si tratti di un dolce americano, la tradizione dei pancakes risale nientemeno che all’Antica Grecia. Proprio così: abbiamo testimonianza di alcune frittelle dolci preparate nel 500 a.C. e servite a colazione, ma senza lievito. Le antenate del moderno dolce.

Ricetta pancake al caffè senza uova

Per preparare i pancakes al caffè senza uova c’è bisogno di 120 grammi di zucchero, 240 millilitri di bevanda al riso (o d’avena, di soia, ecc.), 1 cucchiaino di caffè solubile, mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio, 250 grammi di farina 00, 60 millilitri di olio di riso, 30 millilitri di caffè e un pizzico di sale.

La bevanda al riso deve essere mescolata con l’olio di riso, lo zucchero, il caffè e il sale. Al composto devono essere aggiunti, poi, tutti gli altri ingredienti che andranno amalgamati con una frusta elettrica. Usando una padella antiaderente unta con un filo di olio si versa poi il composto per il primo pancake, avendo cura di cuocere non più di un paio di minuti per ogni lato, da girare quando si vedono le prime bollicine sulla superficie. La procedura va ripetuta fino a esaurimento dell’impasto, con una quantità che deve essere più o meno uguale per tutte queste frittelle speciali (per averle più o meno della stessa grandezza).

Come farcire i pancakes? 3 idee particolari

Una volta preparati i pancakes (al caffè o senza caffè, con le uova o senza le uova), arriva il momento di farcirli: e se la guarnizione con lo sciroppo d’acero – come vorrebbe la più classica delle tradizioni americane – appare sin troppo banale, ecco che vale la pena di pensare a qualche farcitura più originale.

La prima che ti proponiamo è quella a base di granella di nocciole, yogurt greco e miele, che si rivela entusiasmante al palato proprio per l’effetto di contrasto tra il duro della frutta secca e il morbido degli altri ingredienti, con la dolcezza del miele resa più delicata dal sapore particolare e naturalmente tendente all’acido dello yogurt. Il risultato è una crema a cui è davvero difficile resistere, per altro basata su ingredienti sani e ideali per una colazione nutriente.

Se si desidera che anche la farcitura sia vegan, invece, si può pensare alla frutta. Magari una mini macedonia realizzata con i mirtilli, le banane e le fragole, da mescolare con un filo di sciroppo di acero.

La terza idea particolare per farcire i pancakes, infine, è così originale da prevedere un accostamento tra il dolce e il salato (eventualmente, per i meno temerari, si può evitare lo zucchero nell’impasto del pancake e aggiungere qualche grammo di farina in più per mantenere la cremosità).

Ecco, quindi, che si può accostare un po’ di yogurt non dolcificato con del prosciutto cotto, dei petali di mandorla, dei fili di peperoncino e dei carciofini tritati, per dare vita a un abbinamento molto speciale con cui accompagnare i pancakes. Che diventano quasi dei panini gourmet. Azzardare in cucina ogni tanto può regalare delle sorprese a dir poco piacevoli!

SCEGLI IL MIGLIOR CAFFÈ PER I TUOI DOLCI

Articolo pubblicato lunedì, 8 aprile, 2019

Altri informazioni su:
Ricette di Caffè


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *