Perché scoppia la macchinetta del caffè? Quali sono le cause e cosa fare per evitare che succeda? Preparare un buon caffè anche con la moka, per tanti, è un rito quotidiano, un’abitudine che può trasformarsi però in un momento spiacevole e anche pericoloso se non si presta la giusta attenzione e non si hanno determinate accortezze.

La moka esplode

Quali accorgimenti adottare? Cosa fare per far sì che non succeda? Segui i consigli che trovi in questo articolo, per preparare e gustare sempre una tazzina di caffè nel massimo della sicurezza e tranquillità.

coupon sconto di 20€ su cialdemania: clicca qui per richiederlo!

La moka può esplodere?

Credevi che fosse una leggenda metropolitana? Invece no. Sappi che la macchinetta può scoppiare, anche una nuovissima, se si commettono certi errori e se non si presta attenzione a tutti i passaggi essenziali.

Ci sono dei passaggi cruciali da tenere bene a mente quando si prepara la moka da mettere sul fuoco. Se non si rispettano alcune “regole basilari” c’è il rischio di ritrovarsi a sorseggiare una bevanda insipida o dal retrogusto bruciato oppure, in alcuni casi, il rischio è ancora maggiore. La caffettiera potrebbe letteralmente esplodere.

Come può succedere? E soprattutto, cosa fare affinché questo non avvenga? Segui questi consigli e non sbaglierai.

Perché scoppia la macchinetta del caffè?

Perché la moka esplode? Di ragioni ce ne possono essere diverse, ma il meccanismo alla base è uno solo: la pressione è ciò che ti permette di avere il tuo caffè, ma quando all’interno della caldaia questa forza è troppa e per diverse ragioni non riesce a trovare una via di fuga, allora se la crea.

È questione di fisica, ed è una forza talmente grande da riuscire a rompere persino una macchinetta del caffè. Ma ecco la domanda cruciale: quali sono i fattori che possono innescare questo meccanismo? Abbiamo elencato i principali:

  • il caffè macinato è stato pressato talmente tanto che l’acqua non riesce a passare (ma è la ragione meno probabile, anche se possibile);
  • il filtro o il camino del bricco superiore, quello dal quale esce il caffè, sono ostruiti dal macinato o dal calcare;
  • c’è un difetto o una rottura nella guarnizione o nella filettatura della chiusura centrale, tra caldaia e bricco superiore;
  • hai versato troppa acqua nella caldaia, e la valvola di sicurezza è coperta dal liquido,

ma soprattutto

  • la valvola di sicurezza è rotta o ostruita.

Queste sono le motivazioni per le quali potremmo ritrovarci con i mobili e le pareti della cucina sporchi di acqua e caffè, o addirittura rischiare come minimo delle brutte scottature se ci troviamo vicino ai fornelli. Per non parlare dello spavento. Cosa fare dunque per non correre pericoli e goderci una tazzina in santa pace?

Esplosione moka: come prevenirla

Ecco quali accorgimenti adottare: innanzitutto assicurarsi che la guarnizione centrale sia integra e non rovinata, nel caso sia dura o consumata è giunta l’ora di sostituirla. Stesso discorso per la filettatura con la quale il bricco si avvita sulla caldaia: se è molto consumata forse è il caso di acquistare un’altra macchinetta.

Non pressare mai il macinato troppo forte, una volta versato nel filtro: non otterrai una bevanda più saporita e cremosa, anzi, otterrai una ciofeca dal sapore di bruciato e, in tal caso, sarai stato anche fortunato. È sufficiente riempire il filtro e lasciare anche che si formi una piccola montagnetta di prodotto, quindi richiudere.

Un occhio di riguardo anche per filtro centrale e camino del bricco: è importante che non ci siano ostruzioni!

L’ultimo passaggio, quello forse più importante, è quello di mantenere la valvola di sicurezza pulita, libera sia dal calcare che da eventuali residui di caffè. Il suo compito è proprio quello di rappresentare una via di fuga per la pressione in esubero all’interno della caldaia. Se otturata, tale via d’uscita viene a mancare.

Come pulire la valvola della caffettiera

Come si fa a mantenere pulita questa piccola ma indispensabile valvolina? Tieni conto che, all’evenienza, può essere anche sostituita. Ma ci sono degli accorgimenti che ti permetteranno di preparare la tua profumata tazzina in sicurezza.

Il primo consiglio è quello di prestare attenzione a quanta acqua versi per fare il caffè: non andare mai sopra il livello della valvola. Poi, verificare con uno spillo non troppo sottile che quest’ultima non sia ostruita, facendo la prova sia da fuori che da dentro la caldaia. Se quello che senti è una specie di membrana, non troppo rigida, che cede quando eserciti una pressione maggiore, allora la via è libera.

Se invece, tramite questo procedimento, ti accorgi che il passaggio per l’aria non c’è più, significa che è ora di sostituire tale valvola di scarico, o se è vecchia sostituire direttamente la moka.

In alternativa potresti provare a liberarla o con lo stesso spillo oppure mettendo tutta la caldaia a bagno con acqua calda e aceto, per far sciogliere tutti i residui di sporco e le incrostazioni di calcare. Stesso discorso per il bricco, per liberare filtro e camino.

Pressione all'interno della caldaia della moka

Se decidi di pulirla da solo, però, accertati che dopo sia effettivamente pulita e non rotta: per una spesa così piccola non vale la pena rischiare tanto. Per approfondire: Come pulire la moka

Ho fatto il caffè senza acqua

Ebbene sì, può succedere anche questo. Siamo stanchi, sovrappensiero, o semplicemente sbadati, prepariamo la caffettiera e la mettiamo sul fuoco…ma non mettiamo l’acqua nel serbatoio. Se la valvola è ben funzionante, il pericolo non è quello che la moka esploda.

Più che altro, però, sicuramente la moka si brucia, e in alcuni casi sarà anche da buttare perché con il calore si scioglieranno anche manico e guarnizione.

In sintesi, facciamo attenzione quando prepariamo la caffettiera, assicuriamoci di aver messo tutti gli ingredienti (acqua, caffè) dopo aver verificato che sia funzionante: sono gesti semplici che però per una piccola e (solo apparentemente) sciocca disattenzione possono riservarci non poche scocciature se fatti con superficialità.

I tuoi consigli

Ecco tutti i segreti per bere sempre un buon caffè (in tranquillità e sicurezza) e garantire una vita lunga alla tua moka. Ti è mai successo o hai mai sentito qualcuno raccontare di una caffettiera che è scoppiata?

Quali accorgimenti adotti per mantenere sempre la tua moka pulita e funzionante, e per preparare il caffè senza correre rischi? Raccontaci la tua esperienza e dacci i tuoi suggerimenti.

Le migliori miscele in grani e macinato? Le trovi qui