Carnevale è la festa più allegra e più colorata di tutto l’anno. Perché non renderla anche la più gustosa e golosa, preparando con pochi semplici passaggi queste deliziose frittelle di Carnevale al caffè?

Cialdemania Carnevale

Morbide e saporite, rese ancora più speciali grazie all’aroma del caffè. Prepariamole insieme!

Perché si festeggia il Carnevale?

Il Carnevale poggia le sue radici su tempi molto lontani, e nonostante provenga da un’usanza pagana, grazie alla Chiesa ha assunto anche un significato religioso. Il termine deriva dal latino “Carnem levare”, che significa appunto eliminare la carne dalla propria dieta.

I giorni del Carnevale, infatti, precedono quelli della Quaresima, periodo di astinenza e a volte anche digiuno, che inizia proprio con il martedì grasso, ultimo giorno di stravizi. Proprio così: oggi come allora, infatti, questo periodo che precede il mercoledì delle ceneri è fatto di banchetti e zero restrizioni, prima dell’inizio dei giorni che anticipano la Pasqua.

Si preparano leccornie dolci e salate, con ricette particolari e tipiche proprio del Carnevale. Una è proprio quella che ti proponiamo in questo articolo, con una rivisitazione al profumo d’espresso. Iniziamo!

Frittelle di Carnevale al caffè

Realizzare queste speciali frittelle di Carnevale, arricchite dal sapore e dal profumo del caffè, è davvero semplice. La loro preparazione può anche essere l’occasione per dilettarsi in cucina in compagnia della propria famiglia, o farsi aiutare dai propri bambini a preparare l’impasto.

Ecco tutti gli ingredienti:

  • 250 gr farina (meglio se per dolci)
  • 100 gr di zucchero
  • 80 gr di burro
  • 2 tuorli d’uovo
  • 2 cucchiaini di caffè solubile
  • 2 tazzine di caffè espresso
  • mezza bustina di lievito vanigliato
  • olio di semi di arachidi
  • zucchero al velo
  • cacao amaro

Puoi scegliere di utilizzare il caffè decaffeinato se anche i bambini mangeranno le tue frittelle, lo zucchero di canna integrale al posto di quello bianco, oppure il burro senza lattosio in caso di intolleranze: la ricetta risulterà forse un po’ più light, ma non ci illudiamo…questi dolcetti sono fatti apposta per essere gustati senza rimorsi!

Per quanto riguarda il procedimento, eccolo di seguito:

In una ciotola abbastanza capiente unisci lo zucchero ai due tuorli d’uovo, e mescola. Nel frattempo, prepara il caffè e lascialo raffreddare. Sciogli il burro a bagnomaria e, quando si sarà un po’ raffreddato, aggiungilo alle uova e allo zucchero. Versa nella ciotola anche il caffè e poi piano piano anche la farina, aiutandoti con un setaccio da cucina. Mescola fino a creare una cremina abbastanza densa.

Frittelle di carnevale al caffè

Aggiungi anche il caffè solubile e la bustina di lievito vanigliato: mescola per bene il tutto per eliminare i grumi. L’impasto è pronto, procediamo ora con la cottura: fai scaldare per bene l’olio in un’apposita pentola (anche una padella bella capiente e dai bordi alti, attenzione a non scottarti) e, con l’aiuto di un cucchiaio versa le frittelle una per volta, velocemente, a creare tante palline più o meno tutte della stessa dimensione e forma.

Ricorda di tenere la fiamma a media intensità: non appena la superficie inferiore sarà dorata capovolgi le frittelle. Una volta cotte, scolale e lasciale asciugare sopra della carta paglia o carta da cucina. Alla fine, decorane metà con lo zucchero al velo e metà con il cacao amaro. Ancora più golose!

La bontà è servita: puoi anche aggiungere del liquore all’Alchermes (ovviamente solo per i più grandi) oppure guarnirle con una glassa al caffè o al cioccolato. È Carnevale, e le tradizioni vanno rispettate. Se poi sono così ghiotte come queste frittelle, tanto meglio!