Immagina la scena. Ti svegli al mattino e l’unica cosa che desideri è una profumata tazzina di caffè. Ma scopri che la moka si è rotta, e non possiedi una macchina del caffè espresso. Una tragedia. Tranquillo, sapevi che puoi fare il caffè senza moka?

Come fare il caffè senza la moka

Esistono diversi metodi alternativi per preparare un buon caffè anche senza usare la macchinetta, per far partire la giornata con il piede giusto senza rinunciare alla bontà della tua insostituibile bevanda.

Come fare la moka

La maggior parte di noi, forse anche tu che stai leggendo, almeno una volta nella vita ha preparato un caffè con la moka, la nostra cara vecchia macchinetta. Una caldaia, un filtro, il bricco superiore, la giusta acqua e miscela…e un bel fornello acceso. Semplice, e soprattutto un rito irrinunciabile. Ma cosa succede se non abbiamo questo sensazionale strumento eroga caffè?

Come fare il caffè senza moka

Cosa si fa quando non hai a disposizione la tua adorata macchinetta del caffè? Bisogna assolutamente correre a ripari e trovare una soluzione, non vorrai mica rinunciare al piacere di un buon caffè?

Ci sono metodi diversi e tutti validi per preparare un caffè senza macchinetta. Ma il migliore, il più conosciuto e anche quello che regala la tazzina più buona è il decotto. Sembrerà strano ma questo metodo ti darà un caffè corposo e profumato. Come funziona? Bastano due ingredienti, un pentolino e pochi minuti di attesa. Procedi così:

  • versa nel pentolino la giusta quantità di acqua minerale in bottiglia e metti tutto sul fuoco;
  • quando l’acqua è arrivata a ebollizione, abbassa la fiamma e versa la miscela di caffè macinato (considera circa 20 grammi per ogni tazzina);
  • fai bollire a fuoco lento per circa 4 minuti;
  • spegni la fiamma e lascia riposare, coprendo il pentolino con un coperchio;
  • con l’aiuto di un colino filtrante, versa la bevanda nelle tazzine e zucchera a piacere.

Il tuo caffè è pronto da gustare, da arricchire con latte o decorare con panna montata. Sai che la concentrazione di caffeina è più alta in questo tipo di caffè che in quello della moka? Una vera ricarica di energia!

Come fare il caffè alla turca

Un’altra valida alternativa quando non si ha la possibilità di usare la moka è fare il caffè con il metodo alla turca. In realtà, decotto e caffè turco sono la stessa cosa. La differenza sta nel fatto che il decotto viene filtrato, mentre nel caffè alla turca la miscela viene fatta depositare sul fondo della tazzina prima della degustazione.

Inoltre, altri due fattori caratterizzano il caffè turco: durante l’ebollizione viene aggiunto lo zucchero e diverse spezie, per donare alla tazzina un aroma ancora più intenso. E poi vuoi mettere il fascino di preparare un caffè alla turca con un servizio tipico dei Paesi orientali?

Come fare il caffè senza gas

Qui la situazione si fa ancora più critica. La tua moka in questo caso è funzionante, magari l’hai già riempita con l’acqua adatta per fare il caffè e la giusta quantità della tua miscela preferita…

Ma non c’è gas. Proprio così, non puoi accendere il fornello o magari si è rotto, e ovviamente hai bisogno di una fonte calda per far funzionare la macchinetta. Che fare in un caso come questo?

Aguzza l’ingegno. Hai bisogno di una soluzione pratica. Tipo una piastra. Ovviamente sarebbe perfetta una di quelle piastre nuove a induzione, ma a questo hai già pensato anche tu. Come rimediare se manca anche questa tecnologia? Con un ferro da stiro!

Sistemando la macchinetta sopra la piastra del ferro da stiro acceso – e facendo attenzione a non scottarti – in pochi minuti il tuo caffè inizia a uscire. Fragrante ed intenso come sempre. Un’ottima trovata, non credi? C’è chi, addirittura, nelle caldissime giornate estive ha sistemato la propria moka sul cofano della macchina rovente e preparato in questo modo un’ottima tazzina di caffè! Incredibile, vero?

Come fare un caffè con il microonde

Hai capito bene, si può fare il caffè con il microonde. Ma in che modo? È stata inventata una speciale moka per il caffè nel microonde, simile in tutto a una moka classica, con un funzionamento inverso. L’acqua si mette nel serbatoio superiore che va avvitato sopra a un altro contenitore vuoto. La miscela, come nella moka, si trova in un filtro centrale. Si ripone tutto nel microonde e si aziona.

C’è chi beve anche il caffè riscaldato nel microonde, per non buttarlo, o chi utilizza questo elettrodomestico per riscaldare l’acqua da utilizzare nella moka per preparare una calda e profumata tazzina, che sia di caffè o di tè, camomilla, tisane, ecc. Stessa cosa puoi fare con un bollitore elettrico.

Caffè americano fatto in casa

Il caffè americano si può considerare l’estremo opposto del nostro espresso: lungo, meno intenso e meno corposo. Ma molto di moda e apprezzato da chi ama il caffè take away. Il nome già rivela le sue origini, ma negli ultimi anni – e grazie anche alle diverse catene di negozi specializzati – sta spopolando anche nel nostro paese.

Metodi alternativi per fare il caffè

 

Occorre attraversare l’oceano per gustare un’autentica tazza di caffè americano? Magari quello servito in un mug, la tazza tipica del caffè take away? Assolutamente no, puoi anche prepararlo a casa ed è un’ottima soluzione se non hai la moka. Come si prepara, infatti, il caffè americano?

La soluzione più pratica è quella di chiudere un po’ di polvere di caffè dentro una bustina filtrante e immergerla in una tazza dove avrai versato dell’acqua bollente. Proprio come si fa per il tè. Il risultato sarà un caffè meno saporito e meno intenso di quello che prepari di solito con la moka. Ma è comunque una buona alternativa, senza dimenticare che esiste una macchinetta elettrica che consente di preparare questa bevanda con specifiche cialde.

Il caffè solubile: ultima soluzione

Ti abbiamo dato diversi consigli per preparare il caffè in modo alternativo. Se però il tempo stringe, non hai tutti gli strumenti e gli ingredienti a tua disposizione c’è un’unica soluzione: il caffè solubile. Si tratta di caffè che ha subito un particolare procedimento di essiccazione, e che è stato poi ridotto in polvere. Si può gustare sciogliendo la giusta quantità in acqua calda, zuccherando a piacere.

Ovviamente un buon espresso è un’altra cosa ma a mali estremi, estremi rimedi. Hai mai fatto il caffè in modo diverso dal solito? Raccontaci la tua esperienza e anche com’è stato il risultato in tazzina.

caffè macinato e in grani: clicca qui e scopri le nostre offerte