Caffè lungo: che cos’è? Quali sono le sue origini, le caratteristiche e le proprietà? Come si prepara? Scopri i segreti di questa super tazzina, ricca di fragranze e tutta da gustare.

Caffè lungo

Preparata a casa, sorseggiata al bancone del bar o consumata di corsa mentre ci si reca al lavoro, questa bevanda molto più lunga del classico espresso ha conquistato ormai i palati di tutto il mondo, con il suo aroma delicato e la carica di energia che la accompagna. Perfetta in ogni momento della giornata in cui c’è bisogno di bontà e del giusto sprint. Conosci tutte le sue particolarità?

Cosa significa caffè lungo

Che cosa si intende per caffè lungo? Se volessimo semplificare potremmo dire che il caffè lungo è un caffè lasciato fluire più a lungo nella tazzina, per il quale è prevista una maggiore quantità di acqua e un’erogazione di più secondi. Il suo sapore, quindi, sarà meno forte e meno intenso e la consistenza più liquida, ma sempre delizioso. In realtà l’erogazione prolungata non è l’unico modo in cui la bevanda si può preparare (di sicuro è la più semplice), ma vedremo i diversi metodi nelle prossime righe.

È inoltre doveroso precisare che quello che per noi italiani è l’espresso lungo per il resto del mondo è semplicemente caffè. Chiaramente però nel Bel Paese, patria dell’espresso corto, intenso e cremosissimo non poteva non esistere questa distinzione.

Caffè lungo: come si prepara?

Come si prepara una tazza di caffè lungo? Come già detto prima, se sei in possesso di una delle ormai diffusissime macchine per espresso ad uso domestico, che sia a cialde, a capsule o macinato, tutto quello che dovrai fare è erogare più prodotto con la stessa capsula e nella stessa tazza. Invece di 15-20 secondi, per esempio, l’erogazione può durare anche 30-40 secondi.

Uno dei modi più diffusi al mondo di preparare questa super tazza, però, è con la macchinetta specifica, quella dotata di un bricco inferiore e di un filtro in carta superiore bello capiente dove versare il macinato. L’acqua calda nella caldaia, scendendo e filtrando lentamente attraverso questa polvere, ne estrae il gusto e le proprietà organolettiche. C’è anche chi lo fa con la polvere solubile e acqua calda. Le maniere sono davvero tantissime!

Come preparare il caffè lungo con la Moka

Anche preparare il caffè lungo con la moka è semplicissimo, non avrai bisogno di nessun ingrediente o utensile in più rispetto a quelli che usi di solito: la classica caffettiera, acqua minerale e chicchi di Coffea macinati. Con una piccola ma sostanziale differenza quantitativa:

  • riempi la caldaia con l’acqua minerale fino alla valvola;
  • riempi il filtro di caffè macinato utilizzando però una quantità minore di polvere;
  • richiudi la Moka e mettila sul fornello, a fuoco lento;
  • quando la caffettiera gorgoglia spegni il fornello e servi in tazze bollenti.

Zucchera a piacere la tua tazza, puoi anche utilizzare una miscela senza caffeina: sarà l’occasione perfetta per sorseggiare questa bontà anche di sera, davanti la TV, per rilassarsi.

Il caffè lungo fa male?

Così come tutte le altre bevande che contengono caffeina, questa tipologia di bibita calda è nociva per il nostro organismo solamente se se ne abusa. Una o due tazzine al giorno, nel caso di un adulto in buono stato di salute, fanno bene allo spirito e al corpo. E ovviamente anche al palato…

È più forte il caffè lungo o corto?

Molto spesso ci viene posta questa domanda. Anche se il suo sapore più delicato e leggero può far pensare il contrario, il caffè lungo contiene più caffeina del classico corto. Proprio perché la quantità maggiore di liquido contiene anche più molecole, e quindi una concentrazione più alta anche dell’alcaloide. L’avresti mai detto?

Caffè lungo in tazza grande

Fai dunque attenzione quando gestisci le tue tazzine giornaliere: non tutte hanno lo stesso effetto sull’organismo.

Perché il caffè lungo ha più caffeina?

Tutto dipende dalla quantità: a una maggior quantità di liquido corrisponde una maggiore quantità di sostanze, e quindi anche dell’alcaloide eccitante.

E tu quale tipologia preferisci? Ti piace il classico ristretto, o gradisci anche questa variante più lunga? Raccontaci la tua nei commenti.

prepara il tuo caffè lungo con le migliori cialde e capsule