Scoperta una correlazione tra il consumo di caffè e la longevità umana: secondo un recente studio condotto dalla prestigiosa Stanford University School of Medicine (USA), la caffeina presente nell’espresso rallenterebbe le infiammazioni legate all’invecchiamento e alle malattie dell’apparato cardiocircolatorio.

Perché il caffè allunga la vita

Dopo aver effettuato diversi esami clinici e e sondaggi su un campione di 100 partecipanti nella fascia di età compresa tra i 20 e i 30 anni ed un altro gruppo di over sessantenni, sono emersi dati piuttosto interessanti a conferma che il caffè fa bene alla salute e dunque al sistema immunitario.

Gli esperti si sono soffermati in primis nel cercare l’eventuale presenza di particolari tipi di geni nei soggetti più anziani. Si è così scoperta l’evidenza di due specifiche porzioni di genoma localizzate in precise posizioni all’interno della sequenza del DNA associati alla produzione di una potente proteina antinfiammatoria (IL-1-beta).

Il caffè allunga la vita?

Nel gruppo di soggetti più avanti con gli anni che bevevano regolarmente caffè la condizione psicofisica era migliore, proprio per via della presenza di caffeina e dei suoi metaboliti,  che si è scoperto siano in grado di impedire alle molecole infiammatorie di danneggiare le cellule. Che si parli di un espresso o di una bevanda più lunga come il caffè americano, il discorso non cambia.

La conferma di tale supposizione è arrivata dopo che i ricercatori hanno combinato le cellule immunitarie alle molecole infiammatorie, alla caffeina e ai suoi metaboliti, verificando la loro peculiarità di impedire alle molecole infiammatorie di danneggiare le cellule.

Dunque ancora una volta, così come appurato in altre ricerche e scoperte scientifiche, la riprova che caffè e salute vanno a braccetto?

I ricercatori ritengono piuttosto interessante la scoperta, anche se devono essere compiuti ancora numerosi passi in avanti prima di poter affermare con certezza che la scura bevanda frutto dei chicchi di Coffea sia una sorta di elisir di lunga vita. Un dato è incontrovertibile: in soggetti sani che ne fanno un uso moderato, ovvero senza esagerazioni, il caffè non può che sortire effetti benefici.

il miglior caffè, benessere formato tazzina